guerra

Gas l’italia può resistere 50 giorni

Purtroppo i governi europei stanno ignorando gli allarmi che stanno lanciando diversi esperti anche in Italia. Si legge su Milano Finanza una intervista di Luca Del Fabbro già presidente di SNAB, CEO di Enel Energia e due mandati come consigliere di Terna. Se dovesse succedere che si chiudono i rubinetti del gas, l'italia potrà resistere per i successivi 40/50 giorni, inoltre un tetto del prezzo del gas è necessario, altrimenti le nostre imprese chiuderanno.

Putin cosa accadrà dopo

L'abbiamo chiamata una mossa da giocatore di poker quella di Putin perché c’è da capire se effettivamente sta bleffando oppure no, chi dei due attori in campo Europa(Occidente) e Russia che sta bleffando?, chi farà per primo la mossa sbagliata?, la Russia riuscirà a far meno dell'oltre mezzo miliardo al giorno che incassa dall'Europa? La Russia ogni giorno dall'Europa incassa quasi 800 milioni al giorno, oltre mezzo miliardo, noi riusciremo eventualmente a fare a meno del gas russo? se sì per quanto tempo?

Guerra intervista a Carlo Rovelli

Rovelli: Sono quì, non per portare delle certezze, non per spiegare come stanno le cose tutt'altro, ma per suscitare dei dubbi, perché ritengo che sull'onda dell'emozione, un'emozione comprensibilissima che io ovviamente condivido con tutti, queste immagini, sono tre settimane che siamo sotto questa emozione. Si rischia di fare degli errori, degli errori seri. Voglio portare una prospettiva, che non è la mia, non è Carlo Rovelli che ha un'idea, ma è una prospettiva... è un sentire che è diffuso nel paese e nel mondo.

Cosa fare se scoppia una guerra mondiale parte 2

Quindi partiamo subito con un esempio, ripeto è molto importante capire cosa può accadere in caso di guerra mondiale, cosa accadrà all'euro, scenderà di molto il suo valore?

quanto lo vedremo nel valore dei nostri risparmi? e soprattutto quali sono le valute che mi possono coprire?

il franco svizzero, il dollaro, il dollaro australiano?

 

Bisogna iniziare a pensare ad un piano b, capisco che sono scelte importanti impegnative e non è giusto entrare troppo nello specifico però bisognerà partire da qualche parte perlomeno pensarci.

Cosa fare se scoppia una guerra mondiale

Stiamo vivendo una guerra a 360 gradi è una guerra che bene o male direttamente o indirettamente pagheremo tutti anzi stiamo già pagando tutti, la paga chi sta rischiando la vita in questo momento, ma la paghiamo indirettamente in maniera molto lontana dalle bombe anche noi, non nel prezzo della benzina nel prezzo dell'aumento delle materie prime e tante tante situazioni.