Guerra intervista a Carlo Rovelli

Rovelli: Sono quì, non per portare delle certezze, non per spiegare come stanno le cose tutt'altro, ma per suscitare dei dubbi, perché ritengo che sull'onda dell'emozione, un'emozione comprensibilissima che io ovviamente condivido con tutti, queste immagini, sono tre settimane che siamo sotto questa emozione. Si rischia di fare degli errori, degli errori seri. Voglio portare una prospettiva, che non è la mia, non è Carlo Rovelli che ha un'idea, ma è una prospettiva... è un sentire che è diffuso nel paese e nel mondo.

Strategia Russa per fregare l'Europa

Alford Mackinder è riconosciuto come il fondatore della geopolitica.

La geopolitica e lo studio di più materie, geografia, sociologia, economia, politica estera, demografia. L'interazione di queste materie è definita geopolitica, in un saggio del 1905 formulò la sua prima teoria, la più famosa all'interno della quale c'è la citazione forse più importante.

Guerra finanziaria e Bitcoin

Ognuno ha le sue idee su ciò che sta accadendo, ma una cosa è certa in tutta questa storia, siamo in una guerra mediatica ancora prima di una guerra reale fatta di armi e carri armati.

Ce n'è un'altra di certezza, tra le più importanti minacce rilanciate in questi giorni da parte degli Stati Uniti e dell'Europa alla Russia di Putin c'è quella più fastidiosa, l’esclusione di Mosca dal sistema swift.

Di fatto stiamo parlando di una vera e propria guerra finanziaria, il sistema swift è il sistema che regola il circuito internazionale dei pagamenti, e dei trasferimenti di denaro. Escludere Mosca dal sistema swift di fatto porterebbe delle ricadute imprevedibili sia per i russi ma anche per noi ed è in questo scenario che entrano in gioco bitcoin e le criptovalute, Diamo dei numeri a supporto dell’affermazione.

Nuova definizione delle criptovalute

Ottime novità, abbiamo una nuova definizione di cripto valute secondo il nuovo decreto legislativo 184/2021 che cambia notevolmente un po di cose ,o perlomeno cambia le cose soprattutto per tutti quei commercialisti che in tutti questi mesi e negli ultimi anni hanno assecondato i deliri di onnipotenza dell'agenzia delle entrate.

Parliamo di questo nuovo decreto legislativo 184/2021 inn relazione alla imposta sostitutiva del 26%.

Ridurre lo stress con la respirazione

Io credo che ormai si faccia fatica a trovare una persona che non ammetta di essere fortemente sotto stress. Penso che lo stress sia uno dei temi più trattati sia nell'ambito medico che nell'ambito psicologico e quello del coaching, se ne parla da tantissimi anni, ma devo dire in termini concreti non mi pare che il risultato sia che le persone hanno imparato a gestire lo stress in modo migliore.

Lo stress è talmente diffuso da essere diventato una banalità. Si tende a giudicarlo come un piccolo fastidio, ma in realtà, senza volerti allarmare, devo dire che lo stress è un vero e proprio fattore di rischio per tutta una serie di patologie vere e proprie: dall'ipertensione e all'insonnia alle patologie cardiache. Insomma l'aumento di rischio è piuttosto connesso con i livelli di stress che peraltro hanno un impatto importante anche sui nostri comportamenti; per esempio, l'aumento di peso legato a una alimentazione disattenta è molto spesso una conseguenza di livelli di stress troppo elevati.

Salone Nautico di Venezia

Il Salone Nautico di Venezia torna anche per il 2022, da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno, con ben 9 giorni di manifestazione.

Nel 2022 Venezia tornerà ad ospitare uno dei principali eventi fieristici internazionali dedicati alla nautica. La sede espositiva è sempre l’Arsenale di Venezia, simbolo del secolare dominio militare della Repubblica Serenissima e cuore pulsante della sua industria navale. Un incomparabile contesto storico proprio nel centro di Venezia, composto da un bacino acqueo e da antichi padiglioni pienamente restaurati.

Come i social ci tengono schiavi

Oggi scoprirai che non sei tu ad avere il controllo su come utilizzi i social media, ma che sono loro a controllare te.

La maggior parte di noi pensa di avere il controllo della propria vita, pensiamo di essere razionali di decidere tutto volontariamente e di avere un quadro molto completo delle informazioni che ci permette appunto di fare le scelte più intelligenti per noi.

Purtroppo, e questo è dimostrato ormai da decenni di ricerca, non c'è niente di più falso di questo. Questo riguarda ogni tipo di scelta, questo riguarda gli acquisti, questo riguarda la vita di tutti i giorni, moltissime delle azioni che distinguono le nostre giornate moltissimi i gesti, moltissime abitudini, pensieri perfino che ripetiamo ogni giorno non sono sotto il nostro diretto controllo, ti faccio alcuni esempi.

Avere il controllo delle tue giornate

Gli antichi avevano capito tanto, forse potremmo anche dire tutto per certi aspetti, e noi uomini moderni abbiamo fatto in fondo un percorso che ci ha portato molti vantaggi ma ci ha anche un po' forzato a dimenticare quello che gli antichi ci hanno insegnato. Molti filosofi, pensatori, scrittori sia occidentali che orientali hanno, con il loro lavoro, sottolineato quanto importante sia esercitare controllo sulla singola giornata che viviamo. In effetti se uno ci pensa un attimo, la vita non è altro che la somma delle nostre giornate. E se le nostre giornate guardate a livello singolo sono giornate piene di stanchezza, con poco entusiasmo, piene di frustrazione, di rabbia, è chiaro che l'insieme di queste giornate che poi sarà la nostra vita, non sarà proprio ottimale.